Home
  1. Schede Tartarughe Acquatiche
  2. Tartarughe in via d'Estinzione
  3. Batagur kachuga la tartaruga dalla testa arcobaleno

Batagur kachuga la tartaruga dalla testa arcobaleno

Per i caratteristici colori che assume in particolari periodi dell'anno, la tartaruga d'acqua dolce Batagur kachuga somiglia a un arcobaleno. Scopri il motivo.

- -

Siamo nel nord dell'India al confine tra il Bangladesh e il Nepal. Vive qui, nei fiumi Gange e Brahmaputra la tartaruga Batagur kachuga. Una tartaruga d'acqua dolce dalle dimensioni notevoli, la femmina raggiunge i 60 centimetri di lunghezza carapace. Ma ciò che la rende unica tra le tartarughe è la colorazione appariscente che copre il capo del maschio in particolari momenti dell'anno. Una testa tanto colorata da farla sembrare un arcobaleno.

Gray l'ha scoperta nel 1831 e ne avrà contate a migliaia lungo le rive del fiume sacro, ma oggi la Batagur kachuga si salva solo grazie ai programmi di protezione sorti lungo le rive dei fiumi e negli zoo. Anche lei rischia l'estinzione come la Batagur affinis e le altre tartarughe d'acqua asiatiche; e come al solito, la colpa non è della natura.

Segui il flusso dell'articolo o scegli le sezioni dal menu qui sotto. Buona lettura. Grazie!

1. Scheda sintetica6. Caratteristiche fisiche e dimorfismo sessuale
2. Il santuario della kachuga7. Conclusioni
3. Programma educativo per bambini8. Bibliografia
4. Dove vive la tartaruga?
5. Cause dell'estinzione
Riscaldatore

a prova di tartaruga

Scheda sintetica tartaruga Batagur kachuga

CategoriaDati
ScopritoreGray
Anno della scoperta1831
FamigliaGeoemydidae
HabitatBangladesh, India (Bihar, Madhya Pradesh, Punjab, Uttar Pradesh, West Bengal), Nepal
CITESAppendice II
IUCN Red ListCritically endangered
Nome ingleseRed-crowned Roofed Turtle

National Chambal Sanctuary. Il santuario della Batagur kachuga

A nord dell'India, tra infiniti fiumi ciascuno lungo quanto il Po, si nasconde un santuario per alligatori, 320 specie di uccelli e tartarughe d'acqua dolce. Si chiama National Chambal Sanctuary (http://nationalchambalsanctuary.in), copre 635 km 2 presso l'omonimo fiume Chambal.

Qui, nella città di Etawah, a 300 km da Nuova Delhi, sorge un centro che dal 2005 si occupa della Batagur kachuga e di altre specie di tartarughe d'acqua dolce del genere Batagur.

Il programma di conservazione è supportato dal Turtle Survival Alliance, dall'Istituto per la conservazione e la ricerca dello zoo di San Diego e dal Madras Crocodile Bank Trust. In quest'ultimo centro un altro progetto di salvaguardia in cattività custodisce la specie Batagur baska.

Il programma ha aiutato la sottospecie a ripopolare il fiume. Dall'inizio delle attività sono decine di migliaia i piccoli di tartaruga d'acqua dolce aiutati a nascere e reimmessi nei fiumi della zona.

Certo questo non basta, come ha dimostrato un sequestro di 23 esemplari di B. kachuga fatto il 21 aprile 2017, proprio in India, prima che gli esemplari lasciassero il paese per sempre. Dei 23 esemplari ritrovati in una cassa e pronti per essere spediti, 21 si sono salvati e due sono morti nonostante le cure dei veterinari specializzati.

Il programma continua e si espande, coinvolgendo la popolazione locale in programmi educativi, come dimostra il progetto per bambini del quale racconto nel prossimo paragrafo.

- 2.500 B. kachuga rilasciate nel National Chambal (River) Sanctuary. Foto: San Diego Zoo. -

Il programma educativo per i bambini

Presso il Santuario Nazionale del fiume Chambal, all'estremo nord est dell'India, nella piccola cittadina di Etawah, è stato allestito uno speciale centro educativo per bambini all'interno del Garhaita Turtle Survival Centre. In questa piccola scuola è attivo il programma "We are in peril" (Noi siamo in pericolo). I bambini dei vicini villaggi imparano a conoscere le specie di tartarughe d'acqua dolce come la Batagur kachuga grazie al gioco e alle scenette ideate dagli educatori.

- Foto: Turtle Survival Alliance. -

Dove vive la Batagur kachuga?

La Batagur kachuga vive negli stati indiani di: Bihar, Madhya Pradesh, Punjab, Uttar Pradesh, West Bengal. Siamo al confine con il Nepal e il Bangladesh.

Come mostra la cartina geografica qui sotto la maggior parte delle comunità di tartaruga vivono in India. In Nepal, dove si pensava estinta, è stata confermata la sua presenza. Così come si hanno tracce di lei in Bangladesh.

- Foto: 'Turtles of the World 8th edition'. -

Le cause dell'estinzione

A causare l'estinzione della B. kachuga il mercato nero vietato in India dal 1979. E poi la pesca illegale nei fiumi con reti che diventano trappola mortale per le tartarughe che vi incappano. L'inquinamento dei fiumi a opera delle industrie fa il resto, o quasi.

L'agricoltura locale fornisce il suo contributo omicida. Perché agricoltura omicida? Per sfamare un Paese in crescita esponenziale ora si coltiva sui banchi di sabbia fluviale, proprio dove le tartarughe depongono le uova.

E non va dimenticata l'attività estrattiva della sabbia ad uso edilizio lungo le rive dei fiumi. Quell'edilizia che ricopre la natura, i fiumi e la vita.

Per concludere il quadro delle cause che portano all'estinzione la Batagur kachuga, aggiungo: le dighe che hanno reso il flusso d'acqua dei fiumi innaturale; la deviazione dei corsi d'acqua.

Caratteristiche fisiche e dimorfismo sessuale Batagur kachuga

Il dimorfismo sessuale è accentuato tra maschio e femmina dalle dimensioni maggiori del sesso femminile e dal particolare aspetto che assume il maschio.

Durante la stagione degli amori, l'esemplare maschio di B. kachuga si colora come l'arcobaleno. La testa si trasforma in colori vivaci e intensi, in particolare il blu, il giallo e il rosso.

La femmina depone le uova tra marzo e metà aprile. Una nidiata ospita tra le 11 e le 30 uova che si schiudono poco prima delle piogge monsoniche: l'incubazione dura circa tre mesi.

La mortalità dei piccoli è alta per questa specie, a questo fenomeno si aggiunge il tempo necessario a un esemplare femmina per raggiungere l'età adulta: 10 - 15 anni. Ed è per questo che i programmi di conservazione in cattività producono ogni anno centinaia di tartarughe di questa specie.

In conclusione

Questo articolo ha raccontato in breve la specie Batagur kachuga. Il genere Batagur è rappresentato da altre specie tutte minacciate. Tra esse c'è la Batagur trivittata, con una bella storia che vale la pena conoscere.

A presto!

Bibliografia

 

arrow up

Prodotti Suggeriti

Sabbia e ghiaia per tartarughiera    › Riscaldatore Tetra HT 100W    › Filtro interno Hydor Crystal Duo 40-90    › EHEIM 3531000 aspirarifiuti a batteria estensibile    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Leggi Pure

Tartaruga Hicatee Rettile nazionale del Belize    › Tartaruga acqua dolce a Due Teste: in Cina vive oltre speranza    › Terrapene carolina carolina cammina con la carrozzina LEGO    › Kinosternon vogti: caratteristiche, habitat, alimentazione    › La Tartaruga di Blanding si può salvare dall'estinzione