Home   
  1. Speciale Letargo
  2. Cappotto termico per la nostra tartarughiera all'aperto

Cappotto termico per la nostra tartarughiera all'aperto

Acqua più calda d'inverno grazie all'uso della lana di vetro per isolare termicamente la vasca della tartaruga

 

 

In aggiunta all'isolamento termico fatto con il poliuretano espanso, possiamo aggiungere un cappotto termico in lana di vetro per avvolgere interamente la tartarughiera all'aperto. In particolare quando si abita in zone con climi particolarmente rigidi, è sicuramente utile aggiungere più strati di isolamento termico, per mantenere costante la temperatura dell'acqua.

Gli isolanti termici hanno la particolarità di "intrappolare" il calore evitando la dispersione. Ho utilizzato lana di vetro per la sua buona capacità isolante in rapporto al prezzo. Ho acquistato un pezzo di lana di vetro nella versione imbustata, come si può vedere nelle immagini che scorrono sopra. Questa soluzione mi ha consentito di proteggere il tessuto isolante dalla pioggia.

Dove comprarla?

La lana di vetro è venduta nei negozi di bricolage e nelle ferramenta, oppure nei negozi specializzati nella vendita di prodotti per l'edilizia. In alternativa si trova in vendita on line su Amazon. La lana di vetro è appunto usata per l'isolamento termico, interno/esterno, degli edifici. Il "pannello" acquistato presso un centro bricolage, l'ho pagato 4.15€ e misura circa 60cm di larghezza per 1,5 metri di lunghezza e uno spessore di 4cm.

Attrezzi necessari

Per realizzare il cappotto termico abbiamo bisogno dei seguenti attrezzi:

Forbice, mascherina, metro, pennarello, strumento per sigillatura di buste in plastica o, in alternativa, una spillatrice.

Procedimento

Molto semplicemente prendete le misure dei lati della tartarughiera che intendete coprire e poi ritagliate la lana di vetro in base alle misure rilevate. Sigillate i lati aperti della busta in plastica con il sigillatore o con la spillatrice, così da evitare l'ingresso dell'acqua piovana. Per la chiusura della busta si può usare anche del nastro adesivo. Avrete così realizzato come dei "cuscini in lana di vetro", ora da posizionare intorno alla tartarughiera, avvolgendo le pareti.

Nel mio caso specifico, la tartarughiera fai-da-te è a terra e la pavimentazione fa da supporto. Se la vostra è posizionata in alto, potete usare del nastro adesivo da imballaggio per stringere la lana di vetro intorno alla vasca.

Terminate le operazioni di aggiunta, ho rimesso al loro posto gli isolanti in poliuretano espanso precedentemente realizzati.

Nota conclusiva

La lana di vetro l'ho utilizzata anche per realizzare l'isolamento termico al coperchio che copre la tartarughiera. Per sapere come ho fatto, vai all'articolo dedicato.

 

arrow up

Articoli Recenti

Sera crystal clear Professional. Caratteristiche e come si usa    › Miglior filtro per tartarughe: interno e esterno tartarughiera    › 25 specie tartarughe terrestri e acqua dolce in via d'estinzione    › Le tartarughe d'acqua dolce possono stare al sole?    › Jug Bay, santuario naturale per tartarughe d'acqua dolce

Prodotti Suggeriti

Sterilizzatore germicida UVC interno 0.5W    › Aquaflow Technology Filtro 3 strati + UV    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Kit pulizia fondale e alghe    › Visita il Ruga Shop