Home   
  1. Speciale Letargo
  2. Come isolare termicamente la tartarughiera all'aperto

Come isolare termicamente la tartarughiera all'aperto

Utili consigli per rendere la permanenza all'aperto della tartaruga, confortevole anche d'inverno

— Aggiornato:

 

Fondamentale per la tartaruga che vive in tartarughiera e all'aperto anche d'inverno, l'isolamento termico rispetto all'ambiente circostante. Riscaldare l'acqua non basta. In nostro soccorso arrivano i materiali isolanti termici dell'edilizia e del bricolage. L'invito è a sprigionare la fantasia e riutilizzare tutto il materiale idoneo presente in casa o conservato da qualche parte.

Isolamento termico da terra

Primo step l'isolamento termico rispetto al suolo del balcone. Evitare la dispersione termica verso il basso è possibile con vari materiali, quali: legno, sughero, polistirolo, pannelli di poliuretano espanso o di plastica.

Nel mio caso si tratta di un pannello di plastica spessa, adagiata sul pavimento del balcone. Il pannello da un lato è bianco dall'altro è blu scuro. Il lato blu scuro l'ho rivolto verso la vasca, perché i colori scuri tendono ad assorbire il calore del sole.

La mia Ruga abita al sud. Vuole dire che quanti sono più a nord o abitano in zone più o meno montuose, devono prevedere isolamenti molto più "robusti". Tanto meglio, allora, procurarsi un pannello in poliuretano espanso per uso edilizio se non si ha nulla a disposizione. Lo trovate nei negozi di bricolage o in ferramenta senza problemi. Il poliuretano espanso è al momento uno dei migliori isolanti termici nel settore edìle.

Nelle immagini sottostanti potete vedere il pannello in plastica utilizzato da me. L'immagine a destra mostra il pannello di taglio e il suo spessore: pari a 7mm.

pannello in plastica  struttra interna pannello

arrow up

Isolamento termico lati e fronte della vasca

Passiamo all'isolamento termico dei lati della vasca. Nel mio caso si tratta di una vasca in plastica trasparente, ma poco conta. Nello specifico vediamo come poter isolare i lati a vista della vasca.

Materiali. Ho utilizzato pannelli in plastica tra i 3-7mm di spessore (in base a quelli disponibili) e schiuma poliuretanica (in vendita anche su Amazon), per realizzare dei "cassoni" isolanti. Un cassone per ciascun lato esposto.

Il materiale plastico è materiale di scarto, non acquistato.

Procedimento. Con il metro ho preso le misure di lunghezza e altezza per ciascuno dei tre lati della vasca. Con un cutter ho ritagliato i pannelli a misura, come si vede nella foto sotto: si tratta della realizzazione dei due lati corti della vasca, quindi uguali.

Pannelli in plastica  bomboletta schiuma espansa Tekapur

Con una bomboletta di schiuma poliuretanica espansa — vedi foto sopra —, ho ricoperto uno dei lati di ciascun pannello. Così ho realizzato una base isolante. Intorno a ciascuna base ho incollato delle parti di plastica per "chiudere" il cassone da ogni lato, evitando il più possibile il passaggio d'aria. Da questo punto di vista ognuno dovrà adattare forma e dimensioni del cassone alla propria tartarughiera fai-da-te.

poliuretano espanso  Isolante termico tartarughiera

cassone in poliuretano

Si iniziano a delineare gli isolanti termici della tartarughiera, per l'inverno della nostra tartaruga posta all'aperto.

Per la realizzazione del cassone lato lungo della tartarughiera, il lato frontale, ho costruito un "cassone" completamente chiuso. Procedendo con lo stesso metodo descritto sopra, sono arrivato al risultato che potete vedere nella foto qui sotto.

Accorgimenti. Tenete presente che il poliuretano espanso è un ottimo collante. Le varie parti del cassone le incollerete con il poliuretano appena spruzzato sulle superfici. Indossate guanti protettivi prima di spruzzare la schiuma. Inumidite le superfici sulle quali spruzzerete la schiuma per una migliore aderenza. Operate all'aperto o in luogo adatto ai lavori di bricolage.

cassone frontale poliuretano

arrow up

Pannello termo riflettente

Un lato della tartarughiera è poggiato al muro. Ho predisposto un pannello di plastica con materiale termo riflettente per ottenere una doppia funzione. Da un lato evitare la dispersione del calore verso il muro. Dall'altra il pannello termo riflettente ha la funzionalità di riflettere il calore del sole diretto nella vasca, così da contribuire al riscaldamento dell'acqua. Questa seconda funzione ha senso se la tartarughiera è in materiale trasparente: vetro, plexiglass, plastica.

Come ho costruito il pannello. Serve una base in materiale isolante: sughero, legno, ecc. Mi sono adattato con il mio materiale plastico da 3-7mm di spessore, sul quale ho fissato un pannello termo riflettente (guarda i prezzi anche su Amazon). Si tratta dello stesso materiale utilizzato per i termosifoni di casa. In alternativa potete usare del foglio d'alluminio da cucina, sovrapponendo più strati.

Se pensate all'incollatura delle parti, allora silicone. Altrimenti spara punti e punti metallici. Io ho scelto il secondo metodo. Qui sotto il risultato quasi finale.

Pannello termoriflettente

 

arrow up

Articoli Recenti

Sera crystal clear Professional. Caratteristiche e come si usa    › Miglior filtro per tartarughe: interno e esterno tartarughiera    › 25 specie tartarughe terrestri e acqua dolce in via d'estinzione    › Le tartarughe d'acqua dolce possono stare al sole?    › Jug Bay, santuario naturale per tartarughe d'acqua dolce

Prodotti Suggeriti

Sterilizzatore germicida UVC interno 0.5W    › Aquaflow Technology Filtro 3 strati + UV    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Kit pulizia fondale e alghe    › Visita il Ruga Shop