Tarta Regali di Natale Scegli tra i Tarta Regali di Natale 2017!

    Home
  1. Ruga Fai da Te
  2. Grotta in terracotta per tartaruga d'acqua dolce

Grotta in terracotta per tartaruga d'acqua dolce

Come trasformare un vaso da fiori in una grotta in terracotta per tartaruga d'acqua dolce e risparmiare l'acquisto di quella in resina.

Mi domandavo con quale materiale sostituire la precedente grotta in plastica per Ruga. Ho naturalmente scandagliato il web alla ricerca di una risposta. Sono partito dalle grotte in resina già pronte, ma non ne ho trovata una che fosse sufficientemente grande per una Trachemys di 14,5 cm di lunghezza carapace.

La soluzione: una grotta in terracotta. Un vaso a ciotola, sufficientemente grande da farci stare comoda la tartaruga durante il periodo del letargo invernale.

In seguito ho scoperto che esistono grotte in terracotta per la riproduzione dei pesci e per i gamberetti allevati in acquario, ma sono piccole. Ma vediamo come ho trasformato un vaso di terracotta, in riparo acquatico.

Come trasformare un vaso in una grotta in terracotta

Non sono un vasaio e non ho modellato un vaso di terracotta con apertura frontale, quindi ho tagliato con molta cautela una parte del vaso. Come si fa? Così.

Compra un vaso di dimensioni adeguate alla grandezza della tua tartaruga d'acqua dolce. Per Ruga ho comprato un vaso da 26 cm di diametro: costo 3,95 euro.

- Misura la tartaruga e calcola le dimensioni del vaso. -

Procurati un trapano fresatore. Se non lo hai e non vuoi spendere soldi, chiedilo a un amico. Di solito artigiani e restauratori ne hanno uno. In alternativa usa il trapano montando dei dischi abrasivi, meglio ancora diamantati ventilati. Di dischi ne consumerai un po'.

Misura la larghezza della tartaruga e in qualche modo l'altezza da terra, testa compresa. Magari mentre stende il collo al sole...

Riporta le misure sul bordo esterno del vaso: usa la matita. Io ho abbondato aggiungendo alcuni centimetri perché Ruga è in fase di crescita.

È il momento del taglio!

È il momento del taglio. Indossa mascherina e occhialini e un camice da lavoro... anche dei guanti da lavoro per evitare che le mani diventino color terracotta.

Un elenco di materiali utili lo trovi nella lista Utensili fai da te Ruga Tartaruga Blog.

Ci vuole un po' di cautela nel tagliare la terracotta. Non partire dal bordo superiore del vaso, ma dal lato. Accosta il disco alla superficie del vaso fino a che si crea un solco superficiale: segui la linea disegnata con la matita. Procedi come stessi scavando nella terracotta: senza forzare. Quando la lama avrà forato la terracotta, il pezzo verrà via.

Levigatura dei bordi. Per evitare che la tartaruga possa ferirsi, leviga il taglio con una mola abrasiva per lucidatura o un cilindro abrasivo. Leviga il bordo adeguatamente.

Complimenti, hai appena creato la tua grotta in terracotta!

- L'ingresso alla grotta. -

Alcune accortezze nella scelta del vaso

Scegli un vaso in terracotta semplice, senza smaltature e dipinti. A contatto con l'acqua le sostanze chimiche si scioglierebbero avvelenando la tartaruga.

Scegli un vaso privo di lavorazioni, liscio. Per evitare ferite alla tartaruga e perché la terracotta è pesante.

Nota conclusiva

Una buona idea per chi lavora questo splendido materiale, decisamente più economico della resina. Realizzare grotte in terracotta per tartarughe d'acqua dolce.

Oh! Se lo fate, l'idea è stata mia eh! :)

- Prima del taglio. -

 

arrow up

Prodotti Suggeriti

Riscaldatore sommergibile Anself    › Sterilizzatore germicida UVC interno 0.5W    › Aquaflow Technology Filtro 3 strati + UV    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Articoli Recenti

Mauremys annamensis: rara tartaruga palustre del Vietnam    › Chitra chitra: la più gande tartaruga dal guscio molle    › Chelodina mccordi isola di Roti: caratteristiche, allevamento    › Cuora trifasciata a rischio estinzione per le superstizioni    › Tartaruga Cuora aurocapitata: storia, caratteristiche, habitat