Home
  1. Tartarughe Acquatiche Articoli
  2. Dove liberare le tartarughe d'acqua dolce?

Dove liberare le tartarughe d'acqua dolce?

Se ti domandi dove liberare le tartarughe d'acqua dolce? Segui i consigli della guida e scopri l'alternativa all'abbandonare le tartarughe acquatiche.

— Aggiornamento:

- Foto: pixabay.com. -

Se ti stai domandando dove liberare le tartarughe d'acqua dolce, sono contento che tu stia leggendo questo articolo. Perché la risposta è che non puoi abbandonare la tua tartaruga acquatica così, dopo averla accudita per lungo tempo. Se non hai più lo spazio, il tempo, in generale non ci sono più le condizioni per tenere con te la tua tartaruga d'acqua dolce (o le tartarughe), rivolgiti a un centro di raccolta o lancia un appello nelle community Facebook. Troverai molte persone disponibili ad aiutarti anche con delle staffette.

Inoltre, sappi che anche se non hai molto spazio, ci sono molte soluzioni che ti possono permettere di creare uno spazio adeguato alla vita della tua tartaruga d'acqua dolce, come dimostra questo articolo dedicato alle tartarughiere più stravaganti del web: guarda in particolare quelle a due piani.

Nell'articolo fornisco i riferimenti ad alcuni programmi dedicati all'accoglienza delle tartarughe, fatti per quanti non possono più tenere in casa la propria tartaruga acquatica. Perché abbandonarle al loro destino, equivale a farle morire in breve tempo.

Tarta Lampada UV?

Dove liberare le tartarughe d'acqua dolce? L'alternativa possibile

Uno dei primi centri a cui ti rimando è l'A.R.F. centro per il recupero della fauna. Sul sito web di riferimento hanno una pagina dedicata all'adozione della tartaruga acquatica da parte di altre persone private.

Tarta Club Italia ha allestito un centro di recupero TCI presenziato dai volontari. Il centro cura le tartarughe seguendo un protocollo sanitario stabilito con l'AUSL di Forlì, luogo in cui si svolge la consegna. La tartaruga va lasciata presso il centro seguendo le indicazioni fornite nella pagina procedura ritiri tartarughe. È previsto un contributo unico che servirà a coprire le spese di mantenimento future.

Tartapedia ha allestito la bacheca 'Adottarta', dedicata agli annunci di quanti, non potendo più gestire una tartaruga, desiderano garantirle un futuro sicuro presso altri privati. Questa la pagina Adottarta di Tartapedia.

- Non è necessario abbandonare le tartarughe acquatiche. -

Dove liberare le tartarughe d'acqua dolce? Anche i gruppi Facebook sono di aiuto

Un altro modo efficace di non liberarsi della tartaruga d'acqua dolce ma di affidarla a chi potrà prendersene cura, sono i gruppi dedicati alle tartarughe su Facebook.

Iscriviti ai gruppi, inserisci un post in cui chiedi se c'è qualcuno nella tua zona disponibile ad adottare la tua tartaruga d'acqua dolce. Allega una foto al post e fornisci alcune informazioni sull'età e il sesso e in particolare sulle dimensioni.

Ora sai dove 'liberare' le tartarughe d'acqua dolce, senza abbandonarle a un destino triste.

 

arrow up

Prodotti Consigliati

Sabbia e ghiaia per tartarughiera    › Riscaldatore Tetra Reptoheater RHT 50    › Filtro interno Hydor Crystal Duo 40-90    › EHEIM 3531000 aspirarifiuti a batteria estensibile    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Leggi Pure

Acquari per Tartarughe d'Acqua Dolce e di Terra: Sai tutto?    › Brancaleone Centro recupero tartarughe marine non chiuderà    › Volontario Tartarughe: Opportunità in America Centrale    › Volontari Sea Shepherd aggrediti da bracconieri di tartarughe    › Tartaruga Hicatee Rettile nazionale del Belize