Home
  1. Schede Tartarughe Acquatiche
  2. Tartarughe in via d'Estinzione
  3. Kinosternon vogti la specie di tartaruga d'acqua dolce più rara del mondo

Kinosternon vogti la specie di tartaruga d'acqua dolce più rara del mondo

La rarissima tartaruga d'acqua dolce messicana Kinosternon vogti ritrovata a Puerto Vallarta. Le caratteristiche fisiche, l'habitat naturale, l'alimentazione.

- Foto: Universidad de Guadalajara. -

Rivenuta nel 2005 nell'area urbana di Puerto Vallarta in Messico, la Kinosternon vogti è diventata subito la tartaruga d'acqua dolce più rara del mondo, anche più rara della tartaruga gigante Rafetus Swinhoei. Ad oggi si contano solo due esemplari vivi che sono oggetto di studio e di cure intense per preservarne la sopravvivenza della specie.

Il ritrovamento delle due tartarughe si può considerare un vero miracolo dal momento che la cittadina è uno dei più importanti siti turistici estivi del Messico, e per questo l'area è ipersfruttata da un punto di vista urbanistico ed agricolo.

Della scoperta della Kinosternon vogti ne avevo scritto in un articolo precedente, qui potrai approfondirne la conoscenza seppure i dati a disposizione per ora sono limitati. Procedi con la lettura facendo uso del menu e scopri questa rara specie di tartaruga d'acqua dolce dell'America Latina.

1. Scheda sintetica7. Programma di riproduzione
2. Habitat naturale8. Gli esemplari ritrovati
3. Caratteristiche fisiche9. Gli interventi necessari
4. Utilità nell'ecosistema10. Messico: ricco di nuove specie
5. Alimentazione11. Video
6. Perché il nome vogti12. Bibliografia
Riscaldatore

a prova di tartaruga

Scheda sintetica della Kinosternon vogti

CategoriaDati
ScopritoriM. A. López-Luna; F. G. Cupul-Magaña; A. H. Escobedo-Galván; A. J. González-Hernández; E. C. Alcala; altri.
Anno della scoperta2005
FamigliaKinosternidae
HabitatMessico (Puerto Vallarta)
CITESNon disponibile
IUCN Red ListNon disponibile
Nome inglese e spagnoloVallarta Mud Turtle, Casquito de Vallarta

arrow up

Habitat naturale della Kinosternon vogti

Seppure scrivere habitat naturale della Kinosternon vogti cozza con la realtà nella quale la rarissima tartaruga d'acqua dolce vive, oppresso dalla cementificazione selvaggia, è pur sempre il suo ambiente di vita naturale.

La mappa di Google incorporata qui sotto fa riferimento alla città di Puerto Vallarta dove la Kinosternon vogti è stata rinvenuta. La mappa riporta il punto esatto del primo ritrovamento, avvenuto alle coordinate geografiche: 20°38'24.99" N, 105°13'55.57" W, 10 metri sopra il livello del mare.

L'esemplare (l'olotipo) è stato raccolto a luglio 2005 da F.G. Cupul-Magaña. Altri esemplari (paratipi) sono stati ritrovati presso il Río Pitillal che attraversa la città. Di questi esemplari ne darò conto in un paragrafo separato più avanti.

Per ora l'area geografica in cui la tartaruga messicana vive è ristretta alla città di Puerto Vallarta, ma future ricerche potrebbero estenderne il territorio se dovessero essere trovati altri esemplari nelle vicinanze.

- Due esemplari di Vallarta Mud Turtle. -

arrow up

Caratteristiche fisiche della Kinosternon vogti

La Kinosternon vogti è considerata la più piccola specie di questo genere. L'esemplare più lungo è una carcassa di sesso sconosciuto lungo 101,5 mm.

Il carapace è depresso e debolmente unicarinato, con chiglia longitudinale leggermente evidente, di colore marrone-olivo con i bordi degli scuti neri.

Il piastrone è più piccolo del carapace, piatto, presenta una cerniera anteriore dritta e liberamente mobile. La cerniera posteriore è piatta anteriormente e leggermente mobile.

I maschi presentano una caratteristica macchia gialla tra gli occhi su quello che si definisce scuto rostrale.

Le femmine hanno la coda più corta rispetto ai maschi.

Guarda qui sotto la foto, in bianco e nero, dell'esemplare ritrovato.

- Olotipo di Casquito de Vallarta. Foto: Marco A. López-Luna. -

arrow up

La sua utilità nell'ecosistema

Come molte delle tartarughe del fango, nel muoversi sul fondo dei corpi d'acqua rimuovono il sedimento, aiutandolo a non diventare limaccioso e permettendo così alle piante e agli animali di trovare i nutrienti.

arrow up

Alimentazione della Casquito de Vallarta

Per ora è noto che si alimenta di semi e di insetti.

arrow up

Perché il nome vogti

Il nome vogti è stato dato in onore del professore Richard Carl Vogt, uno dei più importanti ricercatori di cheloni d'acqua dolce del ventunesimo secolo.

Per 40 anni Vogt ha studiato le tartarughe e formato nuovi scienziati nel continente americano: USA, Messico, Sud America e America Centrale.

arrow up

Il programma di riproduzione in cattività

A seguito del recente ritrovamento di un esemplare maschio e uno femmina, il Centro de Investigación y Conservación de Especies Amenazadas CICEA ha iniziato un programma di riproduzione in cattività della Kinosternon vogti, allo scopo di creare una colonia che possa garantire la sopravvivenza della specie.

Per ora è prematuro dire se la riproduzione in cattività avrà successo, come leggerai nel prossimo paragrafo il ritrovamento dei due esemplari è recentissimo.

arrow up

Gli esemplari della Vallarta Mud Turtle ritrovati

Accanto all'olotipo, cioè al primo esemplare della specie Vallarta Mud Turtle ritrovato, abbiamo un breve elenco di paratipi, esemplari successivi, ritrovati a Puerto Vallarta. Senza voler entrare nello specifico, indico l'anno, il sesso, le coordinate geografiche di ritrovamento degli esemplari, dove sono conservati:

  • Luglio 2015; sesso ignoto morto; 20°38'27"N, 105°13'54"W; Reptilario Cipactli.
  • Luglio 2012; due maschi morti; Río Pitillal; 20°38'56"N, 105°13'48"W; Colección Nacional de Anfibios y Reptiles (CNAR).
  • 4 settembre 2015; giovane maschio adulto; 20°41'42"N, 105°12'9"W; Universidad de Guadalajara.
  • 25 agosto 2017; 1 maschio e 1 femmina vivi; 20°42'24"N, 105°13'16"W; Centro de Investigación y Conservación de Especies Amenazadas CICEA.

arrow up

Gli interventi necessari

La nuova specie di tartaruga messicana letteralmente vive tra supermercati, canali di scolo e strette strade suburbane. Senza un intervento tempestivo che possa quantomeno destinarle qualche centinaio di metri quadrati di area riservata, la specie è destinata a estinguersi in natura prima che possa essere condotta alcuna ricerca.

arrow up

Il Messico è una terra ricca di nuove specie di tartarughe acquatiche

Gli ambienti naturali del Messico sono ricchi di nuove specie di tartarughe d'acqua dolce, la Kinosternon vogti è solo l'ultima di una lunga serie di ritrovamenti iniziata nel 1960. In totale sono sei le nuove specie di tartarughe acquatiche descritte negli ultimi 60 anni.

Riavvolgendo il nastro della storia e ritornando agli anni '60 dello scorso secolo, partiamo dalle scoperte di Legler e Webb che descrissero le:

  • Trachemys taylori (Cuatro Cienegas Slider);
  • Apalone spinifera atra (Black Spiny Softshell).

Tra il 1970 e il 1980, lo stesso gruppo di esperti si spostò sulla costa ovest del Pacifico, dove scoprirono l'esistenza di nuove specie:

  • Trachemys yaquia (Yaqui Slider);
  • Kinosternon oaxacae (Oaxaca Mud Turtle);
  • Kinosternon alamosae (Alamos Mud Turtle).

Nel 1979 Iverson descrisse la Kinosternon durangoense (Durango Mud Turtle).

L'ultimo ritrovamente risaliva al 1997 ad opera di Berry ed altri, i quali scoprirono la Kinosternon chimalhuaca (Jalisco Mud Turtle).

arrow up

L'annuncio della scoperta in un video

Il video riporta la conferenza stampa in lingua spagnola dedicata all'annuncio della scoperta. La conferenza si è tenuta il 28 maggio 2018 presso il Centro Universitario de la Costa.

Sono interessanti le immagini che mostrano i luoghi della scoperta e le tartarughe d'acqua dolce durante le visite veterinarie.

arrow up

Concludendo

Hai potuto conoscere la nuova tartaruga d'acqua dolce Kinosternon vogti, una tartaruga rarissima del Messico. Prosegui il viaggio alla scoperta di tartarughe a rischio estinzione leggendo della tartaruga del Centro America Dermatemys mawii, Hicatee.

arrow up

Bibliografia

 

arrow up

Prodotti Suggeriti

Sabbia e ghiaia per tartarughiera    › Riscaldatore Tetra HT 100W    › Filtro interno Hydor Crystal Duo 40-90    › EHEIM 3531000 aspirarifiuti a batteria estensibile    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Leggi Pure

Tartaruga Hicatee Rettile nazionale del Belize    › Tartaruga acqua dolce a Due Teste: in Cina vive oltre speranza    › Terrapene carolina carolina cammina con la carrozzina LEGO    › Kinosternon vogti: caratteristiche, habitat, alimentazione    › La Tartaruga di Blanding si può salvare dall'estinzione