Home
  1. Associazioni Tartarughe e Enti Internazionali
  2. Cos'è il Chelonian Research Foundation?

Il Chelonian Research Foundation a difesa delle tartarughe

Le informazioni che cercavi sul Chelonian Research Foundation sono in questo articolo. Leggi come aiutano le tartarughe con la ricerca scientifica.

- Foto di Miriam Miles da Unsplash.com. -

Il Chelonian Research Foundation (CRF) è una fondazione non profit nata agli inizi degli anni '90 dello scorso secolo, con l'obiettivo di studiare le tartarughe terrestri e acquatiche per proteggerle dai comportamenti sconsiderati della nostra società "moderna".

Studiare le tartarughe per proteggerle, questo slogan bene spiega in sintesi la missione del Chelonian. Sì, perché lo studio del comportamento delle tartarughe e del loro habitat di vita naturale sono fondamentali per poter mettere in atto azioni di salvaguardia.

Attraverso questo articolo potrai conoscere da vicino le attività del Chelonian Research Foundation e quali sono i risultati che in oltre 25 anni di attività ha ottenuto.

Riscaldatore Tartarughiere & Acquari

Storia del Chelonian Research Foundation

Il Chelonian Research Foundation nasce nel 1992 a Lunenburg nello stato del Massachussets (USA), come fondazione privata senza fini di lucro.

La fondazione si pone come obiettivo la ricerca scientifica su tutte le specie di tartarughe viventi, con l'obiettivo di diffondere tra le persone la loro conoscenza approfondita attraverso le pubblicazioni scientifiche realizzate dagli scienziati a essa associati o da essa appoggiati.

L'iniziativa è nata come risposta a molteplici urgenze di cui in quegli anni si era presa piena consapevolezza:

  • rapido deterioramento degli ambienti naturali in cui le tartarughe vivono a causa dello sfruttamento umano;
  • l'esigenza della comunità scientifica di conoscere meglio le tartarughe attraverso indagini scientifiche sistematiche.

La fondazione interviene a supporto di ricercatori e di progetti che possano apportare un potenziale miglioramento delle condizioni di vita delle tartarughe o per migliorare la comprensione di una determinata specie.

Sotto l'aspetto della ricerca scientifica, quindi, il Chelonian Research Foundation supporta la ricerca scientifica mondiale e la produzione e pubblicazione delle ricerche, con particolare attenzione alle seguenti tematiche:

  • conservazione;
  • distribuzione geografica;
  • morfologia;
  • basi scientifiche della biodiversità delle specie;
  • raccolta della documentazione sulle ricerche precedenti e in corso.

La fondazione si prefigge di creare il più grande data base online dedicato alle tartarughe, attraverso cui conoscere tutta la letteratura scientifica disponibile, lo stato di conservazione e distribuzione di ogni singola specie, ecc. Qualcosa del genere, anche se in forma ridotta, è rintracciabile nello IUCN Red List online.

Tartarughe e ricerca scientifica: perché è così importante?

Le tartarughe — terrestri, d'acqua dolce e marine — sono animali affascinanti perché intorno a sé hanno saputo creare per secoli un alone di mistero.

Come hanno fatto a sopravvivere a cataclismi epocali come durante la fase di estinzione dei dinosauri? 🦖 🦕 Come hanno fatto ad adattarsi agli intensi cambiamenti climatici verificatisi nelle varie ere geologiche degli ultimi 200 milioni di anni?

E poi? Come fanno a sfuggire all'occhio dell'uomo, come alcune specie hanno fatto per decenni? Vedasi la Cuora yunnanensis data per estinta per ben 60 anni e poi riapparsa su un forum online. 😮

Studiare il comportamento in natura, ad esempio, è utile a comprendere cosa mangiano e come si riproducono. Sapere di quali insetti, frutta o pesci si nutre una determinata specie, può essere di aiuto nel preservarne la sopravvivenza in ambienti inquinati.

Conoscere la diversità biologica delle specie, aiuta a comprendere quanto una specie è diffusa su un determinato territorio. La ricerca scientifica sul DNA di alcune specie di tartarughe d'acqua dolce ha contribuito a scoprire nuove sottospecie. Contemporaneamente la differenziazione di una specie già rara, ha messo in luce un problema nuovo e cioè che una sottospecie già minacciata dall'estinzione, lo è ancora di più perché una parte della popolazione in realtà appartiene a un'altra sottospecie.

La comprensione di questi fattori è essenziale per pianificare azioni di salvaguardia. Associazioni come il Turtle Survival Alliance hanno fortemente bisogno di questo tipo di ricerca scientifica.

- Foto di Romina Veliz da Unsplash.com. -

Le pubblicazioni scientifiche del Chelonian Research Foundation

Di rilievo internazionale le pubblicazioni scientifiche del Chelonian Research Foundation, diffuse in questi anni anche attraverso il sito web www.chelonian.org.

Tra esse sono degne di rilievo:

  • Chelonian Conservation and Biology (CCB), pubblicato a partire dal 1993;
  • Turtles of the World, pubblicato sin dal 1996 e giunto all'ottava edizione nel 2017;
  • Turtles in Trouble: The World's 25+ Most Endangered Tortoises and Freshwater Turtles—2011, di cui puoi leggere un articolo riassuntivo in italiano qui.

Queste monografie sono solo la produzione scientifica più evidente della fondazione, un lavoro più ampio e silenzioso va avanti tutti i giorni sul campo, in ogni parte del mondo.

Chi finanzia la fondazione?

Come ente senza scopo di lucro, il Chelonian Research Foundation si basa in particolare sulle donazioni di privati cittadini, aziende e associazioni animaliste.

La fondazione ha ricevuto fondi da altre associazioni internazionali come il Conservation International, dal Turtle Conservation Fund e dal The Turtle Conservancy ed ancora dal Florida Turtle Conservation Trust e dallo IUCN/SSC Marine Turtle Specialist Group.

A Lodi, ma non in Lombardia, piuttosto in California (USA) si produce un vino, il The Chelonian, parte del ricavato dalle vendite veniva o viene ancora oggi destinato alle attività della fondazione.

Per fare una donazione al Chelonian Research Foundation questa la pagina: http://www.chelonian.org/donation/ (Donazione via PayPal).

Oltre la ricerca scientifica: Tartarughe e Poesia

La fondazione ha inteso come parte della sua ricerca scientifica, l'interazione tra l'uomo e la tartaruga. E non potrebbe essere altrimenti.

Le tartarughe hanno da sempre stimolato le società a produrre arte e manufatti che hanno a tema questo meraviglioso animale.

Ma anche la letteratura si è lasciata ispirare ed ecco perché il Chelonian Research Foundation ha voluto pubblicare una serie di poesie scritte in lingua inglese, alcune scritte dai ricercatori stessi come il noto Anders G.J. Rhodin.

Anche qui su Rugatartaruga.eu puoi leggere un racconto per bambini che si è lasciato ispirare dalle tartarughe d'acqua dolce, si chiama 'Martina, la Tartarughina dello Stagno Incantato' e puoi leggerlo gratuitamente ai tuoi figli e figlie quando vuoi.

 

arrow up

Prodotti Utili

Sabbia e ghiaia per tartarughiera    › Riscaldatore Tetra Reptoheater RHT 50    › Filtro interno Hydor Crystal Duo 40-90    › EHEIM 3531000 aspirarifiuti a batteria estensibile    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Leggi Anche

#IUCNCongress 2020 riscossa della Natura è iniziata    › Amazzonia. Tartarughe tra vittime devastanti incendi    › Testuggine di Bell Smithsonian National Zoo Washington    › Alessandria, Villaggio Fotovoltaico. Tartarughe Laghetto con SCUD    › Misteriosa malattia carapace tartaruga Actinemys marmorata