Home
  1. Schede Tartarughe Acquatiche
  2. Tartarughe in via d'Estinzione
  3. La tartaruga Cuora aurocapitata ha una sorella, ma lei non lo sapeva

La tartaruga Cuora aurocapitata ha una sorella, ma lei non lo sapeva

La storia della Cuora aurocapitata e della sorella dabieshani recentemente scoperta in Cina. Il genere Cuora non finisce mai di sorprendere.

-Foto: English Wikipedia [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)], Wikimedia Commons. -

In Asia le tartarughe d'acqua dolce del genere Cuora sono le più interessanti da studiare. Riservano continue sorprese che affascinano gli erpetologi e gli appassionati di tartarughe. La Cuora aurocapitata è stata scoperta nel 1988 in Cina e come le altre ha subito un triste destino: oggi è tra le specie a più alto rischio d'estinzione. Ma nessuno poteva sapere che questa tartaruga ha una sorella che vive poco più in là, sull'altra sponda del fiume Azzurro. Il suo nome è dabieshani.

Partiamo dall'inizio di questa storia e dalla Cuora aurocapitata aurocapitata.

Vai in Vacanza?

E la Pappa alla Tarta?

Cuora aurocapitata: la scoperta

Nel 1988 gli erpetologi cinesi Luo e Zong scoprono una nuova specie della famiglia Geoemydidae. La tartaruga asiatica appartiene al genere Cuora e prende il nome di aurocapitata. La sua collocazione in natura viene scoperta nella provincia di Anhoui in Cina, presso il fiume Azzurro e la sua fitta rete di affluenti. Più precisamente a Nanling County nella prefettura di Wuhu, dove si dirama il fiume Zhanghe.

Fatalmente, proprio la descrizione è presentazione al mondo della scoperta diventa la concausa della sua estinzione. Già a partire dagli anni '90 la tartaruga yellow-headed box turtle (questo il nome inglese iniziale) entra nei radar dei mercanti di tartarughe. Questi annusano l'affare e iniziano a depredare i fiumi per rivendere gli esemplari ai collezionisti di tartarughe. Nel giro di 15 anni circa, complice l'inquinamento e una deforestazione massiccia della zona, la popolazione di Cuora aurocapitata si riduce sensibilmente.

E pensare che, per assurdo, per secoli la tartaruga ha fatto parte della dieta alimentare degli abitanti dei vicini villaggi. Ma mai era stata a rischio estinzione.

Poi la diga eretta sul fiume ha fatto il resto, sommergendo le spiagge fluviali dove viveva e si riproduceva. Al 2004 restavano in natura circa 50 - 150 esemplari con un'alta mortalità, che ha fatto prevedere la completa estinzione entro 5 anni. Le nuove rilevazioni sul campo del 2013, hanno confermato l'estinzione funzionale della specie.

- Foto: E. Wikipedia [GFDL (http://www.gnu.org/copyleft/fdl.html), CC BY-SA 3.0 (https://creativecommons.org/licenses/by-sa/3.0)] Wikimedia Commons. -

Conservazione in cattività della C. aurocapitata aurocapitata

A prendersi cura della tartaruga di Anhui è arrivata la Turtle Survival Alliance, appoggiata dal Turtle Conservation Fund. I due enti fanno da ombrello a un'ampia equipe internazionale di erpetologi provenienti dagli USA, dall'Europa e dalla Cina. Si occupano della salvaguardia con un progetto locale volto all'educazione dei cinesi nei villaggi. In particolare li educano a non pescare con la dinamite e con il veleno (ma t'immagini a pescare con la dinamite!).

Come per la maggior parte delle tartarughe Cuora, ad esempio la C. mccordi, il progetto di salvaguardia in cattività si svolge presso il Turtle Survival Center negli Stati Uniti D'America. Qui le tartarughe asiatiche hanno un luogo appositamente studiato per loro, dove vivere e riprodursi. L'intento è salvare le specie dall'estinzione e attivare progetti futuri di reinserimento in natura: nei luoghi originari della specie ovviamente.

Nel 2016 le femmine di tartaruga della specie Cuora hanno generato 130 - 150 uova fecondate. Tra esse sono poi nati anche piccoli di tartaruga Cuora aurocapitata aurocapitata.

Caratteristiche e comportamento in natura Cuora aurocapitata aurocapitata

La Cuora aurocapitata aurocapitata è una tartaruga molto acquatica del genere Cuora. Sessualmente dimorfica, i maschi sono più piccoli delle femmine. Le femmine di C. a. aurocapitata misurano al massimo 18 centimetri. I maschi sono più piatti rispetto alle femmine e con una coda più lunga e spessa.

Hanno una testa color giallo brillante e un carapace di colore grigiastro con macchie rossastre e marroni. Il piastrone ha uno sfondo giallo, con macchie dello stesso colore del carapace.

Un tempo la tartaruga prosperava nella parte meridionale della provincia di Anhui, lungo i torrenti con acque veloci. Qui mangiava gamberetti, insetti e piccoli pesci.

Dove vive in natura la Cuora a. aurocapitata

Questa sotto specie è sempre stata molto endemica. Si ritrova solo presso tre sistemi fluviali, tra le catene montuose dell'Anhui meridionale.

- Rosso, habitat aurocapitata. Porpora, habitat dabieshani. Arancione, punti di vendita. Foto: 'Turtles of the World 8th edition'. -

La Cuora aurocapitata dabieshani. La scoperta recentissima

Questo è il recentissimo capitolo della Cuora aurocapitata.

Gli erpetologi Torsten Blanck, ZHOU Ting, LI Yi, Tomáš Protiva, Paul Crow, Ralph Tiedemann, hanno fatto una scoperta straordinaria. Semplicemente attraversando il fiume Azzurro ed entrando nelle foreste al confine tra la provincia di Anhui, Henan, e Hubei, hanno scoperto una nuova sottospecie, la Cuora aurocapitata dabieshani. La tartaruga è stata classificata quest'anno (2017) e con lei altre tartarughe del genere Cuora.

La scoperta è avvenuta nel 2014, ma solo dopo le analisi genetiche e morfometriche si è potuto stabilire d'essere in presenza di nuove sotto specie di tartarughe d'acqua dolce asiatiche.

La differenza tra la C. a. aurocapitata e la C. a. dabieshani è stata stabilita con test colorimetrici e morfometrici dello scudo (morphometric principal components analysis: PCA).

In un articolo futuro, ne scriverò più approfonditamente.

Scheda sintetica Cuora aurocapitata aurocapitata e C. a. dabieshani

Categoriaaurocapitatadabieshani
ScopritoriLuo e ZongBlanck, Protiva, Zhou, Li, Crow, and Tiedemann
Anno della scoperta19882017
FamigliaGeoemydidaeGeoemydidae
HabitatCina (Anhui, Zhejiang)Cina (Anhui, Henan, Hubei)
CITESAppendice IIAppendice II
IUCN Red ListCritically endangeredCritically endangered
Nome ingleseEastern Yellow-headed Box TurtleWestern Yellow-headed Box Turtle

Bibliografia

 

arrow up

Prodotti Suggeriti

Sabbia e ghiaia per tartarughiera    › Riscaldatore Tetra HT 100W    › Filtro interno Hydor Crystal Duo 40-90    › EHEIM 3531000 aspirarifiuti a batteria estensibile    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Articoli Recenti

Scoperta in Messico Tartaruga d'acqua dolce Kinosternon vogti    › Raccolta differenziata aiuta Tartaruga Emydoidea blandingii    › A cosa serve Sera Lana Filtrante Tartarughe d'Acqua Dolce    › In Canada si va a 'caccia' della Chrysemys picta    › Emergenza Madagascar. Continua salvataggio Astrochelys radiata