Home
  1. Tartarughe News
  2. La Tartaruga di Blanding si può salvare dall'estinzione

La Tartaruga di Blanding si può salvare dall'estinzione

A Chicago, in Illinois, si dimostra come sia possibile salvare la tartaruga di Blanding dall'estinzione grazie al lavoro di squadra.

- Foto: Todd Pierson, Flickr. -

La tartaruga di Blanding, Emydoidea blandingii, è una tartaruga nord americana in via di estinzione ma il Forest Preserve District of DuPage County's vicino Chicago nell'Illinois, sta dimostrando che è possibile salvare le tartarughe d'acqua dolce dall'estinzione.

Dal 1996 è attivo un programma di salvaguardia a cui partecipano volontari ed istituzioni locali per preservare la tartaruga. Di recente si è aggiunto al gruppo di istituzioni volontarie lo Shedd Aquarium di Chicago, uno dei più famosi e grandi acquari al mondo con due milioni di visitatori l'anno. L'acquario di Chicago supporterà il programma di conservazione della Emydoidea blandingii istituito dal Distretto di DuPage.

Riscaldatore

a prova di tartaruga

Tartaruga di Blanding: programma attivo dagli anni '90

Era il 1990 quando i membri della riserva forestale di DuPage si resero conto dagli avvistamenti della blanding che i conti non tornavano: si trovavano in giro solo adulti e niente piccoli.

In seguito si scoprì che i predatori depredavano tutti i luoghi dove le femmine della blanding andavano a depositare le uova. Questo problema, unito alla forte riduzione delle aree forestali e alla continua collezione illegale dei piccoli nati, stava portando la specie all'estinzione certa.

1996: la svolta

Nel 1996 parte una attività di monitoraggio delle nascite con conseguente installazione dei radio trasmettitori alle femmine.

In questo modo, quando le femmine sono pronte a depositare le uova, i membri della riserva prelevano le tartarughe e le conducono in una struttura al riparo dove possono depositare le uova in tutta sicurezza. Successivamente le femmine vengono rilasciate in natura e le uova raccolte e messe negli incubatori per uova di tartarughe.

Dopo la nascita i piccoli di tartaruga di Blanding vivono in custodia per un anno, così da assicurare loro maggiori chance di sopravvivenza nella successiva fase di rilascio in natura.

Con questo metodo sono nati 3.300 nuovi esemplari di Emydoidea blandingii dal 1996 circa ad oggi.

Un lavoro di squadra

I piccoli richiedono una cura giornaliera e lo staff della riserva da solo non può fare fronte all'impegno, se si considera che nella foresta vivono tanti altri animali.

Così nel corso del tempo sono stati coinvolti numerosi zoo e musei, tra cui: il Peggy Notebaert Nature Museum di Chicago, Brookfield Zoo, St. Charles Park District, Cosley Zoo di Wheaton, Isle a la Cache Museum di Romeoville.

Adesso bisogna educare le persone

La partnership con lo Shedd Aquarium servirà anche a creare programmi di sensibilizzazione ed educazione che coinvolgeranno i circa 2 milioni di persone che ogni anno visitano l'attrattività.

Il coinvolgimento del pubblico, l'educazione al rispetto degli animali e dei luoghi in cui vivono, è alla base della loro sopravvivenza, presente e futura.

Altri programmi di salvaguardia

In Cina e in Vietnam di recente è partito un programma di salvaguardia della Rafetus Swinhoei; mentre in Arkansas, USA, gli scienziati chiedono la fine della cattura delle Tartarughe.

 

arrow up

Prodotti Suggeriti

Sabbia e ghiaia per tartarughiera    › Riscaldatore Tetra HT 100W    › Filtro interno Hydor Crystal Duo 40-90    › EHEIM 3531000 aspirarifiuti a batteria estensibile    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Leggi Pure

Tartaruga Hicatee Rettile nazionale del Belize    › Tartaruga acqua dolce a Due Teste: in Cina vive oltre speranza    › Terrapene carolina carolina cammina con la carrozzina LEGO    › Kinosternon vogti: caratteristiche, habitat, alimentazione    › La Tartaruga di Blanding si può salvare dall'estinzione