Home   
  1. Exo Terra. Lampade UV tarate per le tartarughe: quale comprare?

Exo Terra. Lampade UV tarate per le tartarughe: quale comprare?

A cosa serve una lampada UVA e UVB per le tartarughe e quali sono le migliori. Esistono lampade 2 in 1?

— Aggiornato:

Lampade Sunray Exo Terra

La stragrande maggioranza delle tartarughe acquatiche domestiche, vive in un habitat casalingo. Come sappiamo le tartarughe sono rettili e hanno bisogno di una fonte di calore e di raggi UVA e UVB, per il corretto sviluppo e per la vita stessa. Ecco perché è necessario comprare lampade UV tarate per le tartarughe.

Nella stragrande maggioranza dei casi le lampade sono fondamentali, a meno che la tua tarta non vive all'aperto. Bisogna quindi considerare l'acquisto di una lampada riscaldante e una lampada ai raggi UVA e UVB. Nel post tratteremo delle lampade UVA e UVB e vedremo che esistono lampade 2 in 1 (UV + riscaldanti).

A cosa servono i raggi UVA e UVB alle tartarughe

Le tartarughe, come gli altri rettili, hanno bisogno del sole per riscaldare il corpo, altrimenti non sono in grado di far funzionare gli organi interni e "mettere in moto" il metabolismo. I raggi UVA sono utili per la vista del rettile e il benessere generale. I rettili, a differenza dell'uomo, vedono nell'ultra violetto tra i 300 e 400nm, grazie al quarto ricettore. Per il loro benessere psicofisico è fondamentale una lampada capace di emettere luce UVA. Mentre i raggi UVB attivano il metabolismo e tutte le funzioni che da esso dipendono.

La ricerca Exo Terra sulle lampade UV per i rettili

Secondo la recente ricerca condotta dall'azienda Rolf C. Hagen Inc. proprietaria del marchio Exo Terra, le lunghezze d'onda tra i 290 e i 305 nanometri sono le più benefiche per tutti i rettili. Siamo nel campo dei raggi UVB. In particolare la lunghezza d'onda dei 294nm è quella ottimale per la produzione della vitamina D3, necessaria per la produzione del calcio.

Tartarughe e vitamina D3

Per le specie di tartarughe onnivore, una buona parte della vitamina D3 proviene dall'alimentazione e solo in via secondaria dal processo di "fotosintesi" della vitamina D3 nella pelle. Mentre le tartarughe che hanno un'alimentazione più vegetariana e basata sugli insetti, hanno meno vitamina D3 disponibile e la vitamina D2, ergocalciferolo, contenuta in questi alimenti, non è capace di soddisfare le richieste di trasformazione in calcio, da parte dell'organismo. Ecco che, per queste ultime, l'esposizione ai raggi UVB diventa ancor più fondamentale.

Se la tartaruga non si espone ai raggi UVB?

Se la tartaruga non si espone ai raggi UVB vi sarà un rammollimento del carapace e una possibile deformazione (Malattia ossea metabolica: causata anche da troppa vitamina D3. M. Millefanti, "Tartarughe Acquatiche"). Particolarmente le baby tartarughe soffrono della mancanza prolungata di luce solare o di esposizione alle lampade ai raggi UV (lista su Amazon.it). Queste ultime sono le più acquistate e alcune muoiono prematuramente proprio a causa di questa mancanza di cura.

Come scegliere una lampada UV

Nella scelta della lampada a ultra violetti è necessario tenere presente lo spettro della stessa, secondo la nuova classificazione. È necessario che la lampada emetta luce UVB nello spettro intorno i 294nm. Mai al di sotto dei 290nm perché entriamo nello spettro dei raggi UVC, letali per qualsiasi organismo vivente (gli UVC si usano per sterilizzare acqua ed aria). Mai sopra i 310nm, perché distruggerebbero la vitamina D3 presente nella pelle della tartaruga.

Le lampade UV Exo Terra

Exo Terra, il marchio commerciale con il quale sono entrate in produzione lampade tarate intorno i 294nm, vende lampade per rettili tra cui quelle per le tartarughe.

Exo Terra ha assunto un suo indice interno, con il quale classifica l'irraggiamento dei rettili. L'indice suddivide i rettili su una scala di 5 stelle. Maggiore il numero di stelle, maggiore l'esposizione ai raggi solari necessaria. Le Trachemys script elegans e Trachemys scripta scripta, e le Crysemis picta hanno due stelline. Le stelline servono a stabilire la distanza tra la lampada e la zona basking dove le tartarughe prendono i raggi.

Una lampada REPTILE UVB100 da 25W, andrà posta a circa 30 cm d'altezza dalla zona basking. Questa lampada costa 25 Euro su Amazon.

Exo Terra ha realizzato anche delle lampade due in uno. Cioè lampade capaci di emettere calore e raggi UV contemporaneamente. Questa soluzione riduce i consumi di energia elettrica. Sono disponibili i modelli Solar Glo e i modelli Sunray. Le Sunray sono sicuramente le migliori perché imitano in ogni aspetto la luce solare, sia nello spettro UVA che UVB. Le SolarGlo vanno poste a circa 80-90 cm di distanza dalla zona basking, mentre le Sunray a circa 90-100 cm di distanza.

Tutte le lampade Exo Terra disponibili su Amazon.

Il video ufficiale Exo Terra

Per meglio comprendere il funzionamento di queste lampade UVA e UVB, benefiche per la vita delle tartarughe d'acqua dolce, vi consiglio di vedere il video qui sotto. Video di pochi secondi ufficiale della Exo Terra. In lingua inglese, ma basta guardare le immagini per comprendere.

Fonte dell'articolo: www.exo-terra.com

 

arrow up

Articoli Recenti

Sera crystal clear Professional. Caratteristiche e come si usa    › Miglior filtro per tartarughe: interno e esterno tartarughiera    › 25 specie tartarughe terrestri e acqua dolce in via d'estinzione    › Le tartarughe d'acqua dolce possono stare al sole?    › Jug Bay, santuario naturale per tartarughe d'acqua dolce

Prodotti Suggeriti

Sterilizzatore germicida UVC interno 0.5W    › Aquaflow Technology Filtro 3 strati + UV    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Kit pulizia fondale e alghe    › Visita il Ruga Shop