Home
  1. Tartarughe News
  2. La dottoressa Ny Aina cura le Astrochelys radiata del Madagascar

La dottoressa Ny Aina cura le Astrochelys radiata del Madagascar

Prosegue il salvataggio delle 10 mila Astrochelys radiata del Madagascar sequestrate ad aprile. La veterinaria Ny Aina lavora per salvarle.

- Dottoressa Ny Aina Tiana Rakotoarisoa. Foto: http://www.turtlesurvival.org. -

Ricordi il sequestro delle 10.000 tartarughe terrestri della specie Astrochelys radiata avvenuto ad aprile 2018 in Madagascar? Ecco un aggiornamento sulla situazione a distanza di alcuni mesi dai primi interventi sanitari.

Il numero di tartarughe terrestri da accudire è ora sceso a 7.000: alcuni gruppi sono stati collocati in altri centri, mentre alcune centinaia di esemplari sono deceduti.

La situazione delle Astrochelys radiata del Madagascar resta critica. Il numero di esemplari elevato e la mancanza di strutture adeguate, rende difficile una gestione ottimale.

A fine ottobre, in sole 48 ore, sono decedute 85 tartarughe a causa dei disturbi sanitari di cui soffrivano.

Tarta Lampada UV?

Le cure della dottoressa Rakotoarisoa

Al momento le Astrochelys radiata sequestrate ad aprile in Madagascar sono nelle mani della dottoressa Ny Aina Tiana Rakotoarisoa, supportata dai custodi del centro.

La dottoressa riceve il supporto della Turtle Survival Alliance (TSA) e del Ministero dell'ambiente e delle foreste locale.

Il lavoro è duro, a causa dell'elevata temperatura e del clima secco.

I recinti temporanei

Per combattere il caldo, la conseguente disidratazione e la fame, i volontari stanno costruendo degli ampi recinti semi coperti, in cui le tartarughe terrestri dimoreranno divise in base alle dimensioni. Per realizzare i muri divisori dei recinti, i volontari stanno usando le casse sequestrate ai bracconieri.

I recinti prevedono anche un impianto di approvvigionamento dell'acqua che arriva da fonti lontane.

I nuovi recinti serviranno a ridurre lo stress da sovraffollamento a cui sono sottoposte le tartarughe, permettendo loro di recuperare una maggiore mobilità.

Per quanto riguarda l'alimentazione, invece, il cibo viene acquistato dai villaggi limitrofi.

Un nuovo centro in fase di costruzione

Contemporaneamente all'attività di primo soccorso, la TSA pianifica il trasporto delle tartarughe presso il Lavavolo Tortoise Center, nei pressi della cittadina di Itampolo. Il centro è stato migliorato e ampliato per ospitare le Astrochelys radiata frutto dell'ultimo sequestro.

In totale in Madagascar ci sono 18.000 Astrochelys radiata in cura presso i centri della TSA.

Leggi anche i due precedenti aggiornamenti sulle condizioni delle tartarughe terrestri del Madagascar e dello splendido lavoro condotto dalle squadre internazionali di veterinari:

Vai sul sito web ufficiale Turtle Survival Alliance per supportare l'iniziativa.

 

arrow up

Prodotti Consigliati

Sabbia e ghiaia per tartarughiera    › Riscaldatore Tetra Reptoheater RHT 50    › Filtro interno Hydor Crystal Duo 40-90    › EHEIM 3531000 aspirarifiuti a batteria estensibile    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop

Leggi Pure

Acquari per Tartarughe d'Acqua Dolce e di Terra: Sai tutto?    › Brancaleone Centro recupero tartarughe marine non chiuderà    › Volontario Tartarughe: Opportunità in America Centrale    › Volontari Sea Shepherd aggrediti da bracconieri di tartarughe    › Tartaruga Hicatee Rettile nazionale del Belize