Tarta Regali di Natale Scegli tra i Tarta Regali di Natale 2017!

    Home   
  1. Galleria Foto
  2. Ruga foto di ottobre 2015

Ruga le foto di ottobre 2015

Il primo autunno nella vasca da 40 litri fuori sul balcone

— Aggiornato:

 

Siamo in pieno autunno e a metà mese di ottobre. A dire il vero un mese di ottobre non poi così rigido da queste parti. Temperature mai sotto i 17 gradi e temperatura dell'acqua mai al di sotto dei 19 gradi di notte, nelle ore più fredde.

Il primo autunno all'aperto per Ruga, che ha avuto modo di ambientarsi gran parte dell'estate. La notte, poi, copro una parte della vasca con il suo coperchio in plastica, lasciando una porzione aperta per l'areazione. Questo sistema consente il mantenimento della temperatura, perché l'acqua non è a contatto diretto con l'aria.

Di giorno ci sono ancora alcune ore di sole, anche se spesso coperte dalle nuvole. In questo caso il problema è proprio l'esposizione al sole. Il balcone è esposto solo per una parte della giornata, ovvero, al mattino. Mentre dalle 12.00 in poi il sole lascia questo balcone per illuminare l'altra parte della casa. E stato così anche d'estate.

Non ho trovato una soluzione al problema. O meglio, ci sarebbe. Un po' fantasiosa ma anche efficace, solo non praticabile comunque nel mio caso. Con uno specchio abbastanza ampio, sarebbe possibile riflettere il sole scomparso dalla zona emersa di ruga. Con uno specchio abbastanza grande, sarebbe possibile creare una zona di luce, seppure riflessa, utile per prolungare il basking della tartaruga d'acqua. Un consiglio per chi magari riesce a mettere questa soluzione in pratica. In alternativa si possono usare anche dei pannelli riflettenti, del tipo che si utilizzano nel campo della fotografia, per "ammorbidire" le ombre. Riflettendoci, meglio lo specchio, perché oltre a riflettere la luce è capace di "riflettere" anche il calore solare, vero motore per le nostre tartarughe!

Le foto di questa galleria

In questa galleria fotografica ho raccolto qualche scatto rubato a Ruga: mentre è immobile nell'acqua, "assorta tra i suoi pensieri" filosofici; mentre sale sulla rampa in cerca di un raggio di luce nelle grigie giornate autunnali; mentre si ripara nella grotticina della zona emersa, al termine del basking, prima di rientrare in acqua.

 

arrow up

Articoli Recenti

Cuora mccordi. Storia, Habitat naturale e Alimentazione    › Carbomax Pro Haquoss. Carbone attivo vegetale per filtro    › Cuora zhoui, tartaruga scoperta nei mercati cinesi    › Grotta in terracotta per tartaruga d'acqua dolce    › Batagur trivittata, nuova vita benedetta dal monaco buddista

Prodotti Suggeriti

Riscaldatore sommergibile Anself    › Sterilizzatore germicida UVC interno 0.5W    › Aquaflow Technology Filtro 3 strati + UV    › Lampada repti glo UVB 5.0 25watt ExoTerra    › Portalampada con pinza flessibile attacco E27    › Visita il Ruga Shop